Legge Regionale 20/97 – Sussidio economico per patologie psichiatriche

E’ una legge Regionale che eroga provvidenze a favore di persone affette da patologie psichiatriche, residenti in Sardegna.

Da diritto ad un sussidio economico qualora ci siano i requisiti,  o ad altri progetti redatti dal servizio sociale e alla ASL

Chi ne ha diritto:

Cittadini affetti dalle seguenti patologie:

– Schizofrenia (catatonica, disorganizzata, paranoide, indifferenziata, residua), ad andamento Cronico:

– Disturbo delirante paranoide ad andamento cronico;

– Disturbo schizoaffettivo ad andamento cronico;

– Disturbo depressivo maggiore ad andamento cronico;

– Disturbo bipolare dell’umore (depressivo, misto, maniacale ) ad andamento cronico;

– Autismo

Requisiti per l’accesso ai servizi

Il cittadino deve essere seguito, per la sua patologia, dal Servizio della tutela della salute mentale dei disabili psichici, o dal servizio materno infantile, Consultori familiari, o neuropsichiatria infantile dell’azienda ASL.

Requisiti reddito

Per avere diritto al sussidio L.R. 20/97 si acquisisce il reddito dell’utente che  ne fa la richiesta se maggiorenne, per i minori e gli interdetti si acquisisce il reddito del nucleo familiare.

Fanno parte del reddito pensioni sociali, pensioni di invalidità,  reddito da lavoro, assegno di disoccupazione  e qualsiasi altro reddito esclusa l’indennità di accompagnamento.

Il sussidio legge 20/97 varia a secondo del reddito.

Dove si presenta la domanda

La domanda, già compilata nella parte finale dal servizio psichiatrico di riferimento, va presentata all’Ufficio Politiche Sociali della Regione Sardegna.
L’ufficio provvederà ad avviare la pratica relativamente all’accertamento dei requisiti economici.

L’erogazione del sussidio e/o la predisposizione di eventuali progetti, sarà valutata dall’equipe del C.S.M. integrata dall’assistente sociale del Comune di residenza.

Come si fa
Per la concessione del sussidio i soggetti interessati (o i loro amministratori di sostegno o  i genitori nel caso di minori o il tutore in caso di interdetti) devono presentare all’Ufficio Protocollo Generale la seguente documentazione:

  • Domanda, da  compilare nell’apposito  modulo scaricabile dal link in fondo a questa pagina. Se la domanda è presentata dal tutore, dal curatore o dall’amministratore di sostegno, occorre allegare anche una copia conforme all’originale del decreto del giudice tutelare di nomina a tutore/curatore/ amministratore di sostegno.
  • Dichiarazione sostituiva cumulativa (autocertificazione);  se l’autocertificazione non è sottoscritta in presenza dell’impiegato addetto a riceverla,  ovvero viene presentata tramite un incaricato o inviata per posta/fax, occorre presentarla unitamente alla fotocopia di un documento di identità valido.

A seguito della presentazione della domanda, gli uffici competenti dei Servizi Sociali del Comune, accertata l’esistenza  delle condizioni di bisogno economico, inviano all’unità operativa presso la quale è in cura il soggetto, la richiesta di incontro per la predisposizione del progetto terapeutico – abilitativo personalizzato entro 30 giorni dalla ricezione della domanda del beneficiario. La definizione del progetto dovrà avvenire entro i 45 giorni successivi alla ricezione della richiesta di incontro. La  ASL verifica la sussistenza delle condizioni cliniche ed esprime il parere obbligatorio sull’opportunità di concedere il sussidio, in relazione al piano d’intervento previsto per il soggetto, nonché alle risorse  familiari e territoriali.
Il Comune, ricevuto il Piano terapeutico personalizzato, trasmette all’Assessore Regionale dell’igiene e sanità e dell’assistenza sociale, le risultanze dell’accertamento, dandone contestuale comunicazione al soggetto istante.

Documenti Allegati:

modulo A

dichiarazione sostitutiva individuale

dichiarazione sostitutiva minori interdetti inabilitati

 

 

Share
jtyjtyejtyjty

1 Comment on Legge Regionale 20/97 – Sussidio economico per patologie psichiatriche

  1. Con la legge 20/97 diventi schiavo dei servizi sociali eDove ti obligano ad andare al CSM centro di salute mentale ed assumere psicofarmaci spersonalizando la persona non ritengo che sia di aiuto anzi è un trauma senza contare che con quei farmaci non puoi guidare o usare un macchinario a controllo numerico ed senza contare che ne risente anche il fisico cuore reni anche il sesso e quindi viola la piramide di maslov in Germania il TSO e Vietato in Italia per evitare il trattamento sanitario obbligatorio l’unico modo e acetare le terapie perché il paziente può scegliere la terapia ho nel mio caso come ho fatto avisandndo che sono mono rene mono testicolo ed bradicardico sarebbe come eseguire una eutanasia perché sono allergico a molti farmaci antibiotici ma lo schifo maggiore è che non ho mai consegnato il certificato medico ed il medico P***** E****** ed c**** C****** mi anno garantito la privacy ma al paese perché con asesore alle politiche sociali M******** A********* che lo querelata per varie omissioni ed aggressione che ho subito dal compagno P****** M****** con il cognato M****** p******* perché ho fatto una battuta!UN APPLAUSO ALLE POLITICHE SOCIALI CHE SI RUBANO I SOLDI DEI RIMBORSI SPESE VIAGGI ONCOLOGIA dopo 20minuti sono venuti a istigarmi mentre mi facevo una sigaretta trinciato tabacco ed avevo le mani inpegnate stato preso a pugni da M******** p********* e P****** M******* mentre M******* A********* con V********* A********* erano a filmarmi con il cellulare si aspettavano che io andassi in escandescenza ma ho chiamato l’arma dei carabinieri ed ho sporto denuncia ed a dispetto Mi anno segnalato al centro di salute mentale dopo il danno la Beffa! Vi sembra un comportamento normale da parte del assesore alle politiche sociali ed assistente sociale ho denunciato al ordine degli assistenti sociali ed a voi in regione il fatto che a Buggerru non sono inparziali c’è nipotismo in odore di mafia ci sono voluti 9 mesi ed soleciti dalla consulta dei disabili ed anche intervento del prefetto di Cagliari per avere la residenza questa e la accoglienza datami

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*